Sitemap

Cos'è un vaccino?

Un vaccino è un agente biologico che aiuta il corpo a proteggersi dalle malattie.I vaccini sono costituiti da frammenti di virus o altri organismi che sono stati indeboliti o uccisi in modo che non possano causare malattie, e quindi combinati con un adiuvante (una sostanza che aiuta ad aumentare l'efficacia del vaccino). Le malattie prevenibili con i vaccini sono causate da virus, batteri, protozoi o parassiti.Alcune di queste malattie possono essere gravi e persino mortali se non trattate rapidamente.Malattie come la poliomielite, il morbillo, la parotite e la rosolia (morbillo tedesco) erano molto comuni e causavano molti decessi ogni anno.Tuttavia, grazie ai vaccini sviluppati negli ultimi decenni, queste malattie sono ora molto meno comuni in Nord America e in molte altre parti del mondo. Esistono due tipi di vaccini: i principi attivi (il vero virus o parassita) e gli ingredienti inattivi ( coadiuvanti). I principi attivi vengono messi in una piccola quantità di acqua o olio e iniettati nei muscoli o nella pelle di qualcuno.Questo li fa ammalare per un breve periodo in modo che il loro sistema immunitario possa imparare a combattere l'infezione se dovesse entrare di nuovo in contatto con essa. Gli ingredienti inattivi aiutano a garantire che quando la persona viene vaccinata svilupperà l'immunità contro entrambi i principi attivi (s) nonché qualsiasi altro ceppo virale incluso nel loro programma di vaccinazione.La maggior parte delle persone riceve tre dosi di vaccinazioni durante la loro vita: una prima di iniziare la scuola (chiamata immunizzazione dell'infanzia), una quando si sposano (chiamata immunizzazione degli adulti) e un'altra poco prima di lasciare la casa per andare all'università o al lavoro (chiamata immunizzazione post-secondaria ).Alcune persone scelgono di non vaccinarsi perché c'è sempre un certo rischio di ammalarsi, ma questo rischio è notevolmente ridotto vaccinandosi rispetto a contrarre una malattia da una persona infetta.Inoltre, non c'è alcun rischio associato all'essere non vaccinati: non corri assolutamente alcuna possibilità di contrarre malattie prevenibili con il vaccino se non prendi mai parte a nulla relativo ai servizi sanitari!Allora perché abbiamo bisogno di vaccini?I vaccini funzionano proteggendoci da malattie che potrebbero essere potenzialmente pericolose per la vita.Ad esempio, la pertosse - che era molto comune - ora può essere contratta solo attraverso uno stretto contatto con una persona infetta, le goccioline espulse dal naso e dalla bocca durante la tosse; il morbillo un tempo si prendeva così facilmente da essere chiamato “il grande imitatore” perché sembrava identico alla parotite; La paralisi della poliomielite colpiva migliaia e migliaia di bambini ogni anno fino a quando i programmi di vaccinazione non furono avviati sul serio nel 1955; ecc., ecc.. Troppo spesso queste infezioni hanno portato a gravi malattie tra cui polmonite, gonfiore del cervello, sordità, cecità, morte. Infatti tra il 2000 e il 2014 sono stati segnalati solo 36 casi a livello globale a causa della trasmissione del poliovirus selvaggio a seguito di tutti gli sforzi di eradicazione globale disponibili.

Cosa c'è in un vaccino?

Un vaccino è una preparazione di virus o batteri morti o indeboliti che viene utilizzata per aiutare a prevenire le malattie.I vaccini sono fatti da pezzi del virus, dei batteri o di entrambi.Il sistema immunitario del corpo usa gli anticorpi per combattere il virus dopo che è stato iniettato nel corpo.Alcuni vaccini contengono anche sostanze che aiutano a stimolare il sistema immunitario del corpo.

Le malattie più comuni prevenute dai vaccini sono: difterite, tetano, poliomielite, morbillo, parotite e rosolia (morbillo tedesco). I bambini che hanno ricevuto tutte le dosi raccomandate di vaccini per l'infanzia sono generalmente considerati completamente immunizzati contro queste malattie.Tuttavia, alcune persone possono ancora essere infettate da queste malattie se entrano in contatto con qualcuno che le ha o se le contraggono da un animale.In questi casi, un vaccino può fornire una certa protezione contro le infezioni.

Sono disponibili diversi tipi di vaccini inclusi vaccini orali (per bocca), iniettabili (nel muscolo), spray nasale e coniugati (combinati) che utilizzano due o più tipi di antigeni combinati separatamente in un'unica iniezione per un'azione più rapida da parte del sistema immunitario di quanto sarebbe possibile con un qualsiasi antigene da solo.Molti nuovi vaccini in fase di sviluppo ora includono componenti di più ceppi di un particolare patogeno in modo da proteggere meglio contro infezioni più complesse causate da agenti patogeni multi-ceppo come le pandemie in cui molti ceppi diversi possono interagire e causare malattie insieme negli esseri umani..

Durante lo sviluppo di un vaccino devono essere presi in considerazione diversi fattori, tra cui: il tipo o i tipi di virus/batteri che saranno presi di mira; quanto grave sarà la malattia se contratta; quanto è contagioso questo particolare ceppo?; questo ceppo si trova naturalmente in altre parti del mondo?In caso negativo, è necessario effettuare ricerche sul modo migliore per creare l'immunità senza causare danni agli individui, questo ceppo dovrebbe sfuggire al contenimento di laboratorio?; quale percentuale di capacità di replicazione ha questo virus/batterio in vitro?Queste informazioni aiutano gli scienziati a determinare quanto materiale deve essere utilizzato per ciascuna dose creata e aiutano a garantire che non vi siano effetti avversi dovuti a un'eccessiva vaccinazione nel caso in cui si verificasse un focolaio in seguito a causa di virus/batteri bersaglio troppo indeboliti.

Ci sono tre modi principali in cui funzionano le vaccinazioni: immunità passiva, immunità attiva e immunità cellulo-mediata. L'immunità passiva si verifica quando i tuoi anticorpi naturali scongiurano l'infezione dopo che sei stato vaccinato, ma l'immunità attiva richiede che il tuo corpo produca i propri anticorpi dopo essere stato esposto a un microbo, di solito ammalandoti tu stesso. L'immunità attiva dura da 3 mesi a 6 anni a seconda che tu venga nuovamente infettato durante quel periodo di tempo.. L'immunità cellulo-mediata si verifica quando le cellule T all'interno del nostro sistema immunitario riconoscono gli invasori come corpi estranei e attaccano contro di loro usando proteine ​​chiamate citochine. Questi attacchi uccidono i microbi cattivi prima che possano causare danni.. Le vaccinazioni funzionano meglio se somministrate almeno 2 settimane prima dell'esposizione in modo che il tuo sistema immunitario abbia abbastanza tempo per accumulare resistenza.. I programmi di vaccinazione variano in tutto il mondo in base al gruppo di età e al rischio fattori associati a determinate malattie .. Alcuni paesi offrono la vaccinazione gratuita per i bambini che frequentano la scuola, mentre altri richiedono che i genitori/tutori paghino per le vaccinazioni a condizione che il loro bambino si qualifichi secondo criteri specifici stabiliti dai funzionari sanitari del governo .. I tassi di vaccinazione continuano a diminuire in tutto il mondo nonostante una maggiore consapevolezza in merito vantaggi associati alla vaccinazione dei bambini .. È importante che tutti - genitori, tutori, operatori sanitari - comprendano di quali vaccinazioni ha bisogno il loro bambino in modo da assicurarsi che riceva tutte le vaccinazioni richieste secondo il programma pagato da lui stesso o coperto dalla sanità pubblica programmi come Medicare ecc.

Come funziona un vaccino?

Un vaccino è un medicinale che aiuta il corpo a combattere una malattia.I vaccini funzionano aiutando il corpo a costruire l'immunità a una particolare malattia.Immunità significa che il corpo ha imparato a difendersi da questa malattia.La prima volta che vieni esposto a un virus, il tuo sistema immunitario cercherà di combatterlo.Tuttavia, se ti ammali di nuovo con lo stesso virus, il tuo sistema immunitario potrebbe non essere in grado di combatterlo e potresti ammalarti gravemente.

I vaccini aiutano a proteggere le persone dall'ammalarsi conferendo loro l'immunità alle malattie.Esistono molti tipi diversi di vaccini, ciascuno progettato per un tipo specifico di malattia.Alcuni vaccini richiedono solo una dose mentre altri richiedono due o più dosi per un periodo di tempo.

Ci sono tre modi in cui i vaccini funzionano:

  1. Facendo in modo che il sistema immunitario della persona attacchi il virus o i batteri invece di attaccare le proprie cellule;
  2. In primo luogo, impedendo alla persona di essere infettata dal virus o dai batteri; e
  3. Aiutando a costruire l'immunità in modo che se qualcuno viene infettato avrà sintomi meno gravi e potrebbe non richiedere nemmeno un trattamento.

Perché i vaccini sono importanti?

I vaccini sono importanti perché aiutano a proteggere le persone dalle malattie.I vaccini funzionano proteggendo le persone dalla malattia contenuta nel vaccino.Esistono molti vaccini diversi e ognuno è progettato per proteggere da un diverso tipo di malattia.Alcuni vaccini possono anche aiutare a prevenire altri tipi di problemi di salute, come la polmonite o la meningite.

Alcuni paesi hanno leggi che richiedono la vaccinazione dei bambini contro determinate malattie.Questo si chiama “vaccino obbligatorio per legge” (VRBO). Gli Stati Uniti hanno VRBO per molte malattie diverse, tra cui morbillo, parotite, rosolia (morbillo tedesco), poliomielite e tetano.In alcuni casi, possono esserci eccezioni per motivi religiosi o se una persona ha avuto una precedente reazione a un vaccino.

Esistono diversi modi in cui i vaccini possono aiutare a proteggere le persone dall'ammalarsi:

-Il virus nel vaccino non può causare la malattia in sé, ma può renderti immune in modo da non ammalarti quando vieni infettato dal virus.

-Il vaccino potrebbe contenere frammenti del virus o parti delle proteine ​​che compongono il virus.Quando ciò accade, il tuo corpo riconosce e attacca questi pezzi come se fossero effettivamente parte del virus stesso.Questo aiuta a costruire la tua immunità alla malattia.

-Alcuni vaccini contengono anche anticorpi (proteine ​​prodotte dal nostro sistema immunitario) che aiutano a combattere le infezioni dopo che sei stato esposto a un germe (una piccola quantità di batteri o virus).

Quali malattie possono aiutare a prevenire i vaccini?

Ci sono molte malattie che possono essere prevenute con i vaccini.

Tutti i vaccini hanno gli stessi effetti collaterali?

No, non tutti i vaccini hanno gli stessi effetti collaterali.Alcuni possono avere effetti collaterali minori mentre altri possono causare effetti collaterali più gravi.È importante parlare con il medico di quale vaccino sia il migliore per te in base alla tua storia di salute e ad altri fattori.Esistono molti diversi tipi di vaccini disponibili, quindi è importante parlare con un operatore sanitario di quale sarebbe il migliore per te.

La tabella seguente fornisce un elenco di alcuni effetti collaterali comuni associati a vari vaccini:

Effetti collaterali dei vaccini Effetti collaterali (%) Difterite-Tetano-Pertosse (DTaP) Febbre 38 Vaccino Hib Haemophilus influenzae tipo b (Hib) Grave reazione allergica (

Esistono molti diversi tipi di vaccini disponibili, quindi è importante parlare con un operatore sanitario di quale sarebbe il migliore per te in base alla tua storia di salute e ad altri fattori.La tabella seguente fornisce un elenco di alcuni effetti collaterali comuni associati a vari vaccini:

Effetti collaterali dei vaccini Effetti collaterali (%) Difterite-Tetano-Pertosse (DTaP) Febbre 38 Vaccino Hib Haemophilus influenzae tipo b (Hib) Grave reazione allergica (

Ci sono dei rischi associati alla vaccinazione?

Ci sono alcuni rischi associati alla vaccinazione, ma generalmente sono molto piccoli.Il rischio più comune è che il vaccino potrebbe non funzionare come dovrebbe e potresti ammalarti a causa della malattia invece di essere protetto.Tuttavia, questi rischi sono generalmente minori e possono essere facilmente evitati seguendo le istruzioni fornite con il vaccino.

L'altro rischio principale associato ai vaccini è che possono causare effetti collaterali.Gli effetti collaterali possono variare da persona a persona, ma di solito sono lievi e durano solo poco tempo.Se si verifica un grave effetto collaterale da un vaccino, contattare immediatamente il medico o il fornitore di assistenza sanitaria.

Ogni quanto devo vaccinarmi?

Non c'è una risposta a questa domanda in quanto la frequenza del vaccino richiesta dalla legge varierà a seconda della tua posizione e del tipo di vaccino che devi avere.Tuttavia, in generale, la maggior parte delle persone deve essere vaccinata almeno una volta contro morbillo, parotite, rosolia (MMR), difterite, tetano e pertosse (DTaP) prima di entrare a scuola o al lavoro.Inoltre, molte persone richiedono vaccini anche per altre malattie come l'HPV (papillomavirus umano) e l'epatite B.È importante verificare con il proprio medico i vaccini specifici di cui potresti aver bisogno in base al tuo stile di vita e alla tua storia sanitaria personale.

Dove posso vaccinarmi?

Ci sono molti posti dove puoi vaccinarti.Puoi andare dal tuo medico, in una clinica o in un ospedale.Alcuni vaccini sono disponibili anche al banco.Verificare con il proprio medico per vedere se c'è un vaccino che è meglio per te.

Alcune persone scelgono di non vaccinarsi perché hanno credenze religiose o pensano che sia troppo rischioso.Tuttavia, vaccinarsi è importante perché aiuta a proteggersi da alcune gravi malattie.Malattie come la poliomielite, il morbillo e la pertosse possono essere molto pericolose e persino mortali.

Se non hai condizioni mediche che ti impedirebbero di vaccinarti, ti consigliamo di fissare un appuntamento con il tuo medico in modo che possano verificare se sono disponibili vaccini che potrebbero essere utili per te in base al tuo stile di vita e alla tua storia di salute .

Chi non dovrebbe vaccinarsi?

Quali sono i rischi di non vaccinarsi?Quali sono i vantaggi di vaccinarsi?Chi decide se vaccinarsi o meno?Come faccio a sapere se ho bisogno di un vaccino?Dove posso trovare maggiori informazioni sui vaccini?

Il Centers for Disease Control and Prevention (CDC) raccomanda che tutti i bambini ricevano almeno una dose del vaccino contro morbillo, parotite e rosolia (MMR).I bambini che non possono essere immunizzati completamente dovrebbero ricevere due dosi di vaccino MMR: prima come parte della vaccinazione infantile di routine quando hanno 12-15 mesi e di nuovo quando hanno 4-6 anni.Inoltre, le persone che hanno determinate condizioni mediche (come HIV/AIDS, cancro o un sistema immunitario indebolito) dovrebbero consultare il proprio medico prima di ricevere qualsiasi vaccino.

C'è sempre qualche rischio associato a qualsiasi procedura medica; tuttavia, i benefici della vaccinazione superano di gran lunga questi rischi.I vaccini proteggono le persone da gravi problemi di salute come cecità, encefalite (una grave infezione cerebrale), polmonite e persino la morte.Oltre a proteggere le persone dalle malattie, le vaccinazioni aiutano anche a prevenire focolai nelle scuole e nei luoghi di lavoro.Il CDC raccomanda che tutte le persone di età pari o superiore a 19 anni ricevano almeno una dose di vaccino HPV, inclusi gli uomini che hanno rapporti sessuali con uomini e donne che hanno rapporti sessuali con uomini.

Le decisioni sull'opportunità o meno di vaccinarsi dipendono da molti fattori, tra cui la storia della salute personale e lo stato immunitario attuale.Gli individui possono verificare il proprio stato di immunità visitando www.cdc.gov/vaccines/immunizationstatus/.Se un individuo non è sicuro di aver bisogno di un vaccino specifico o se ha domande sui vaccini in generale, può contattare il dipartimento di sanità pubblica locale o visitare

.

Perché è importante vaccinare i bambini?

I benefici della vaccinazione per i bambini sono ben documentati.I vaccini aiutano a proteggere i bambini da malattie gravi e possono salvare vite umane.Negli Stati Uniti, i vaccini sono obbligatori per legge per alcuni studenti che entrano a scuola.Questo perché i vaccini hanno dimostrato di essere molto efficaci nella prevenzione di queste malattie.Quando un bambino non viene vaccinato, può essere a rischio di contrarre una malattia che potrebbe causare seri problemi di salute o addirittura la morte.

Ci sono molti diversi tipi di vaccini disponibili e ognuno offre protezione contro diverse malattie.Alcune delle vaccinazioni più comuni includono: difterite, tetano, pertosse (pertosse), poliomielite, morbillo, parotite, rosolia (morbillo tedesco) e Haemophilus influenzae tipo b (Hib). È importante che i genitori discutano i benefici e i rischi del vaccino con i loro figli prima di somministrare qualsiasi vaccino, in modo che tutti sappiano cosa aspettarsi.

Le malattie prevenibili con i vaccini possono causare gravi problemi di salute o addirittura la morte nei bambini piccoli se non trattate rapidamente con antibiotici.Ad esempio, la pertosse può portare a polmonite e persino alla morte nei bambini piccoli.

Ci sono vaccini per adulti richiesti dalla legge negli Stati Uniti?

Sì, ci sono vaccini per adulti obbligatori per legge negli Stati Uniti.Questi vaccini proteggono gli adulti da gravi malattie come l'herpes zoster e l'HPV (papillomavirus umano). Gli adulti che non hanno questi vaccini possono essere a rischio di gravi problemi di salute.

Gli adulti in genere ricevono le vaccinazioni infantili di routine da adulti.Tuttavia, alcuni adulti potrebbero ancora aver bisogno di ricevere determinati vaccini per adulti a seconda del loro stile di vita o delle loro condizioni di salute.I requisiti per i vaccini per adulti variano in base allo stato, ma la maggior parte degli stati richiede almeno un vaccino per adulti.

Quali stati hanno leggi che impongono determinati vaccini per i bambini in età scolare?

Gli Stati Uniti hanno un certo numero di stati con leggi che impongono determinati vaccini per i bambini in età scolare.Alcuni di questi stati richiedono che tutti gli studenti siano vaccinati contro malattie specifiche, mentre altri richiedono solo la vaccinazione di determinati gruppi di studenti.Di seguito è riportato un elenco degli stati con requisiti di vaccino per legge:

Alabama: tutti gli studenti che accedono all'asilo fino al 12° anno sono tenuti a ricevere una serie di vaccinazioni, tra cui difterite, tetano, pertosse (tosse convulsa) e poliomielite.

Alaska: tutti i residenti che entrano in Alaska devono aver completato almeno una dose del vaccino contro il morbillo-parotite-rosolia (MMR) o avere la documentazione del proprio medico di aver ricevuto due dosi di MMR.I bambini che non sono aggiornati sui loro colpi MMR possono frequentare scuole pubbliche o private in Alaska, ma devono rimanere completamente immunizzati fino al completamento della serie completa.Inoltre, anche tutti gli operatori sanitari in Alaska devono essere aggiornati sulle vaccinazioni MMR.

Arizona: a partire dall'anno scolastico 2017-2018, tutti gli studenti che accedono alle classi 7-12 in Arizona dovranno ricevere un vaccino HPV o un certificato di esenzione in cui si afferma che non hanno bisogno del vaccino HPV.Questo requisito non si applica agli studenti che frequentano un collegio o un'accademia militare al di fuori dell'Arizona.Inoltre, tutti gli studenti che hanno ricevuto il vaccino contro la varicella (varicella) e il meningococco entro 28 giorni prima dell'iscrizione al settimo anno saranno esentati dal ricevere il vaccino HPV.Gli studenti che vivono in zone designate dove c'è una trasmissione attiva della malattia possono scegliere di non ricevere il vaccino HPV se hanno completato entrambe le dosi e soddisfano gli altri requisiti di vaccinazione elencati dal sovrintendente del distretto sanitario.

Questo elenco non è esaustivo; ogni stato ha normative diverse in merito a quali vaccini sono richiesti e quante dosi sono necessarie per la conformità.Se hai intenzione di trasferirti o visitare uno di questi stati, è importante ricercare i requisiti di vaccinazione di ogni stato prima di prendere qualsiasi decisione sull'eventuale necessità di vaccinarti lì.

contenuto caldo